Lancio di missili nord coreani verso il Giappone

missili nord coreani

Il 21 novembre 2023 la Corea del Nord ha lanciato missili balistici non identificati verso le acque a Sud del Paese, secondo quanto affermato da media e funzionari Sud-coreani, giapponesi e statunitensi. L’agenzia giapponese Kyodo riporta che in conseguenza al volo dei missili balistici nord coreani è scattato il sistema di allarme con l’esortazione agli abitanti della prefettura di Okinawa a mettersi al riparo.

Le reazioni della Corea del Sud al lancio di missili da parte del Nord riflettono profonda preoccupazione e fermezza. Il governo sudcoreano ha condannato fermamente le azioni provocatorie del Nord, sottolineando la necessità di mantenere la stabilità nella regione attraverso il dialogo diplomatico e il rispetto degli accordi internazionali.

Il canale TV pubblico giapponese NHK ha citato una fonte del ministero della Difesa di Tokyo secondo cui il razzo trasportava un satellite, evidenziando i progressi dell’arsenale bellico coreano e come l’evento sia volto ad alimentare le tensioni tra i due Paesi. In base al comunicato emesso prontamente dalla Guardia costiera giapponese, il lancio di ieri segna il terzo tentativo da parte della Corea del Nord di lanciare un satellite militare in orbita, dopo i lanci fallimentari avvenuti in primavera ed in estate. 

Una minaccia reale

Il possibile successo al terzo tentativo della messa in orbita del suo primo satellite spia militare ha fatto crescere i sospettii che la Corea del Nord abbia ricevuto assistenza tecnologica dalla Russia, dopo l’incontro di settembre tra il capo del Cremlino Vladimir Putin, e il leader nordcoreano Kim Jong-un. La Corea del Nord in cambio fornirebbe attrezzature militari e munizioni che aiuterebbero nella guerra russa contro l’Ucraina.

Il Primo Ministro ha definito gli ultimi lanci dei missili da parte della Corea del Nord “una manifesta minaccia per la pace e la sicurezza della regione“. Plausibile pensare che questo test missilistico non avesse solo l’obiettivo di mostrare al mondo la potenza militare nord coreana, ma anche per aumentare le pressioni sulla campagna elettorale statunitense, già molto attiva.

missile nord coreano
Un missile balistico simile a quelli lanciati dalla Corea del Nord
Gli accordi internazionali

Washington intende ripristinare un negoziato con il Paese, ma ha riferito che i tentativi iniziali per un confronto sono stati fin qui ignorati. I test di armi nucleari e di missili balistici a lungo raggio di Pyongyang erano stati interrotti nel 2018, quando gli Stati Uniti avevano avviato una serie di iniziative per la denuclearizzazione della Corea del Nord, alla presenza dell’allora presidente degli USA, Donald Trump, e del leader Nord-coreano, Kim Jong Un.

Tuttavia, dopo varie interruzioni e riprese, i tentativi di dialogo bilaterale si erano fermati a partire dal 21 gennaio 2020, quando il consigliere della missione Nord-Coreana presso le Nazioni Unite, Ju Yong Chol, aveva dichiarato che nei due anni precedenti il proprio Paese aveva interrotto test nucleari e lanci di missili per andare incontro alle richieste degli USA; mentre gli Stati Uniti avevano tenuto esercitazioni militari con la Corea del Sud e avevano insistito con il mantenimento delle sanzioni su Pyongyang.

Di conseguenza, da allora, la Corea del Nord non si è più ritenuta vincolata a nessun accordo con gli USA e ha condotto più esperimenti con il lancio di missili nord coreani già dai mesi di marzo e aprile 2020.

Fonti sul lancio di missili nord coreani

La Corea del Nord testa nuovi missili di Adele Caramori
Sky TG24 “La Corea del Nord lancia missili balistici nel Mar del Giappone”, 2021
Il Giorno La Corea del Nord lancia due missili ad un passo dal Giappone. Biden: ora una risposta”, 2021
RaiNews, “Corea del Nord lancia un satellite spia militare. In Giappone suona l’allarme”, 22 novembre 2023
Immagini: Image by 2427999 from Pixabay

Leave a comment