La capitale della chirurgia plastica

chirurgo-plastico-al-lavoro

In Corea del Sud l’industria legata alla bellezza si è sviluppata molto rapidamente negli ultimi anni grazie ad un numero sempre crescente di persone che si interessano alla cura del proprio aspetto. Un business cresciuto così tanto da fare della Corea la capitale della chirurgia plastica.

Secondo un sondaggio globale, la K-beauty è stata una delle tendenze emergenti più popolari della Corea del Sud dopo il K-pop, il cibo e l’industria informatica. Le persone del sud-est asiatico e del Medio Oriente hanno risposto di essere particolarmente interessate ai prodotti di bellezza coreani, mentre i cinesi erano molto interessati alla chirurgia plastica. Inoltre, un numero significativo di intervistati ha dichiarato che la buona qualità era il fattore principale per il quale si rivolgevano alla Corea nella ricerca dei servizi legati all’estetica.

UN’INDUSTRIA DA RECORD

La Corea del Sud vanta il maggior numero di interventi di chirurgia plastica pro capite sulla terra, con oltre 980.000 operazioni registrate nel 2014.

Le cliniche coreane di capitale della chirurgia plastica sono professionali, ben curate e accoglienti
Le cliniche coreane sono professionali, ben curate ed accoglienti

Il Paese è stato una capitale mondiale della chirurgia estetica anche in tempi non pandemici. Si stima che l’industria valesse circa 10,7 miliardi di dollari nel 2020. Con una crescita del 9,2% si prevede che quest’anno il suo valore si aggirerà intorno agli 11,8 miliardi di dollari, secondo Gangnam Unni, la più grande piattaforma online di chirurgia estetica del Paese.

Turismo medico

Grazie alle sofisticate tecnologie non invasive e al gran numero di esperti chirurghi e infermieri, in Corea del Sud si è ampiamente sviluppata una forma di turismo medico. Infatti, nel 2020 ci sono stati circa 16,6 mila di turisti internazionali che sono volati nel Paese per sottoporsi ad interventi di chirurgia plastica. I pazienti provenienti dalla Cina e dagli Stati Uniti hanno costituito la percentuale maggiore di tutti i visitatori stranieri in Corea, seguiti in gran parte da pazienti provenienti da altre parti dell’Asia o dell’Eurasia, tra cui Giappone, Russia e Mongolia.

IL TIPO DI INTERVENTI richiesti

Tra i pazienti cinesi, locali e di origine est-asiatica troviamo una maggioranza di utenti di sesso femminile, tra i 20 e i 30 anni. Spesso si rivolgono ricercano interventi come:

  1. Rinoplastica;
  2. Ingrandimento degli occhi.
  3. Creazione della doppia palpebra;
  4. Riduzione del mento, per raggiungere la ‘forma a V’, uno dei pilastri degli standard di bellezza coreani.

Al contrario, gli americani e gli occidentali in generale che ricorrono alla chirurgia plastica coreana sono per lo più uomini. Tendenzialmente si concentrano su interventi come la rimozione delle masse grasse e il trapianto di capelli.

FONTI sulla capitale della chirurgia plastica

Reuters, Joori Roh, As end to pandemic mask-wearing nears, South Koreans scramble to arrange cosmetic surgery
Statista, Statista’s staff, Number of foreign patients who visited plastic and cosmetic surgery departments in South Korea from 2009 to 2020
Insider, Drake Baer, Why South Korea is the plastic surgery capital of the world

Unsplash| Beautiful Free Images & Pictures

Post Correlati

Leave a comment