Kpop: ecco i gruppi che si sono sciolti nel 2019 parte 2

Kpop idol Italia

Il 2019 è giunto al termine, come non dare uno sguardo indietro e tirare le somme circa i gruppi Kpop che, purtroppo, si sono sciolti in quest’anno appena concluso?

Per leggere la PRIMA PARTE dell’articolo sui gruppi Kpop sciolti CLICCATE QUI.

Myteen

Il gruppo Kpop maschile MYTEEN, debutta nel 2017, ma si forma nel 2016, guidato dall’agenzia “The Music Works “ ( facente parte di CJ E&M ).
Il singolo di debutto s’intitola: “ MYTEEN GO! “.
I Myteen si componevano di sette membri:  Chunjin, Eunsu, Kim Kookheon, Shin Junseop, Song Yuvin, e Hanseul.
Il settimo membro, Taevin, aveva già lasciato il gruppo a dicembre 2018.

Nine Muses

Originariamente composte di nove membri, le 9Muses, si compongono nella loro ultima line up di solo quattro idol: Gyeongree, Hyemi, Sojin e Keumjo.
Nonostante i vari cambi di line up negli anni, le idol Kpop hanno comunque sempre dato il loro meglio.
Debuttano nel 2010 in contratto con Star Empire Entertainment, ma si sciolgono a febbraio 2019, dopo aver rilasciato un ultimo singolo e aver tenuto un fan meeting.

Pristin

Il gruppo femminile Kpop Pristin si forma nel 2016 in contratto con la nota etichetta Pledis Entertainment.
A debuttare sono ben dieci idol: Nayoung, Roa, Yuha, Eunwoo, Rena, Kyulkyung, Yehana, Sungyeon, Xiyeon e Kyla.
Molte delle componenti del gruppo avevano partecipato anche al noto programma a eliminazione “ Produce 101 “.
Famose per scrivere e comporre ogni loro brano, si sciolgono però a maggio 2019.

Pristin V

Le Pristin però, come moltissimi altri gruppi Kpop, avevano una sub unit, le Pristin V, formate da cinque dei dieci membri del gruppo principale, ovvero:  Nayoung, Roa, Eunwoo, Rena e Kyulkyung.
Con l’addio del gruppo principale, anche la sub unit segue lo stesso destino.

Seenroot

Si tratta di un duo formato da Shin Hyun hee e Kim Root, che debutta nel 2015 con l’agenzia Kakao M’sindie .
Si sciolgono però nel 2019 in concomitanza con lo scadere dei loro contratti.

TraxX

Gruppo musicale Kpop originariamente composto di quattro membri, nell’ultima formazione si componeva di:  Jay, Jungmo e Ginjo.
La band era in contratto con SM Entertainment e Yoshiki.
Originariamente c’erano Jungwoo al basso e Minwoo alla batteria, Ginjo si unisce al due rimasto solo nel 2018.
Ad aprile però, due membri lasciano SM Entertainment, mettendo fine al gruppo.
Jungmo faceva parte anche del duo M&D con Kim Heechul (Super Junior).

UNB

Si tratta del gruppo maschile formato dai vincitori del programma ad eliminazione “ The Unit “ di KBS.
Il gruppo si compone di nove membri: Jun, Euijin, Go Ho-jung, Feeldog, Marco, Ji Han-sol, Daewon, Kijung e Chan.
Il programma prevede un primo periodo di promozione di sette mesi circa, successivamente se il gruppo a successo, il contratto può essere esteso sino a 25 mesi.
Gli UNB hanno debuttato ad aprile 2018 e terminano le loro attività a gennaio 2019.

Untouchable

Gli Untouchable si formano di due membri Sleepy e D.Action, duo in contratto con TS Entertainment.
Rilasciano un primo singolo nel 2006, ma debuttano ufficialmente nel 2008.
A fine 2019 però Sleepy lascia l’agenzia, mettendo fine al duo.

Wanna One

Si tratta del gruppo maschile formato dai vincitori del programma ad eliminazione “Produce 101 “ nella sua seconda edizione.
Sono sette gli idol che compongono i Wanna One: Kang Daniel, Park Ji-hoon, Lee Dae-hwi, Kim Jae-hwan, Ong Seong-wu, Park Woo-jin, Lai Kuan-lin, Yoon Ji-sung, Hwang Min-hyun, Bae Jin-young e Ha Sung-woon. 
Debuttano ufficialmente a metà 2017, ma i loro contratti terminano a fine 2018.
La loro ultima attività risale al concerto di fine gennaio 2019.

Wassup

Sujin, Nari, Jiae e Woojoo debuttano nel 2013 in contratto con Mafia Records e Sony Music, rilasciando un primo singolo omonimo.
Il gruppo si scioglie però allo scadere dei contratti nel 2019.

Volete esibirvi in una coreografia davanti ad un numeroso pubblico e su un palco degno di questo nome? Iscrivetevi al Kpop Dance Fight Fest con eventi a Torino, Milano, Pescara, Napoli, Catania, Cagliari e altre città ancora da svelare! Ne parla anche il sito Project Nerd!

Post Correlati

Leave a comment