Bulgogi o carne alla griglia coreana

Bulgogi o carne alla griglia coreana

Oltre alla zuppa samgyetang e al bibimbap con riso e verdure, l’altro cibo coreano (hansik) molto popolare tra gli stranieri è il bulgogi o carne alla griglia coreana (불고기). Perfino l’ex-presidente degli Stati Uniti Barack Obama è un grande fan del bulgogi, che sembra essere uno dei suoi pranzi preferiti. Durante la sua visita di Stato nel 2009, il bulgogi è stato servito alla cena ufficiale.

Cos’è il bulgogi?

Per il nome del piatto, “bul” significa fuoco e “gogi” significa carne. Dunque, il nome in effetti si riferisce al modo di cucinare, ovvero grigliare, la carne sul fuoco. La carne di questo piatto può essere di qualsiasi tipo, ad esempio manzo, maiale, pollo o agnello. Tuttavia, la carne più usata per il bulgogi è il manzo, seguito dal maiale. Per il manzo, solitamente si usano filetto e controfiletto.

Bulgogi, carne marinata
Metodo di preparazione

La carne è tagliata sottile e marinata nella salsa fino a 24 ore. Il bulgogi ha un gusto dolce e delizioso, è molto morbido perché la carne viene marinata in una salsa fatta con miele, salsa di soia densa, pepe nero, aglio a pezzetti, cipolla, succo di pera ed erba cipollina prima di essere grigliata. Dopo la marinatura la carne diventa scura a causa della reazione con l’ossigeno. La carne marinata viene cotta su carbonella, di solito al tavolo. Le fettine di carne vengono mangiate così come sono o con riso. In alternativa, la carne grigliata può essere avvolta in foglie di lattuga con aglio crudo, pepe verde, e intinta nella pasta di soia e/o pasta di peperoncino rosso e poi mangiata assieme al tutto.

In alcuni ristoranti la carne viene cotta in una pentola a forma di cupola su un braciere o sul gas. La pentola ha un trogolo ai bordi per tenere i succhi della carne, che può essere mangiato con il riso. Dopo aver mangiato la carne alla griglia, i coreani amano finire il pasto con naengmyeon ( 냉면), noodle freddi, serviti in zuppa fredda, per rinfrescarsi.

Storia del bulgogi

Le origini del bulgogi risalgono al 2° e 3° secolo avanti Cristo, quando i primi abitanti della penisola coreana meridionale chiamati Maek mettevano carne su degli spiedini, la coprivano di salsa e la cucinavano sul fuoco. Questo piatto si chiamava maekjeok (맥적); “maek” si riferisce al popolo e “jeok” significa spiedino. Poi, al tempo della Dinastia Joseon (1392-1910), il maekjeok  si evolse in un piatto della corte chiamato “neobiani” (너비아니 – manzo a fette grigliato), mangiato solo dai reali e dall’aristocrazia. Il neobiani era fatto di spessi e larghi tagli di carne cotta sulle braci. Durante la guerra di Corea (1950-1953) i militari americani introdussero le affettatrici in Corea del Sud, con le quali la carne per il bulgogi iniziò ad essere tagliata sottile. Fino a tempi recenti, il bulgogi era considerato un piatto per le celebrazioni, mangiato solo a compleanni o matrimoni, servito agli ospiti. Al giorno d’oggi il bulgogi è diventato un tipico cibo coreano, si può trovare in quasi tutti i ristoranti coreani.

Bulgogi alla griglia coreana, versione con carne di maiale
Fusion bulgogi

Alcune catene di fast food in Corea del Sud hanno adattato il bulgogi ai loro menù. Ad esempio il McDonald offre il bulgogi burger, con la svizzera marinata nella salsa del bulgogi, maionese e lattuga. In Giappone è molto apprezzata una derivazione del bulgogi o carne alla griglia coreana che viene chiamato yakiniku, molto comune nei ristoranti coreani a Osaka e Tokyo.

 Fonti:

Kabli Chiu, Korean Culture Blog
Hansik: Exploring Korea’s true flavour“, Korea Tourism Organization, 2015-03-13
Arirang TV, “Tales of Hansik: Bulgogi, beloved by the world“, Arirang Culture, 2013-09-25
Arirang TV, “Bulgogi“, 100 Icons of Korean Culture, 2013-08-24
Sungha Park, “The dish: Bulgogi“, The Wall Street Journal, 2008-10-31
Bulgogi“, Korea Food Foundation
Bulgogi“, Korea.net

Post Correlati

% Commenti (1)

[…] carne del bulgogiviene marinata prima di essere grigliata, e il tipo di carne po’ variare, ad esempio manzo, porco […]

Leave a comment