Il primo imperatore cinese

primo-imperatore-Cina

Qin Shi Huang Di fu il creatore dell’Impero cinese, di conseguenza anche primo imperatore cinese.
Rinomato per le sue caratteristiche di vero guerriero, riuscì ad unificare il territorio e fu colui che fece costruire il famoso Esercito di Terracotta a Xi’An.

la presa di potere di qin shi huang di

Raffigurazione del primo imperatore cinese Qin Shi Huang
Qin Shi Huang (Shihuangdi) – illustrazione da un libro coreano conservato della British Library.
Fine Art Images/Heritage Image/age fotostock

La storia dell’Imperatore inizia nel 240 a.C.
La Cina era divisa in diversi Stati governanti ognuno con un proprio Re, ma a seguito della salita al potere del Re Zhuangxiang di soli 13 anni vi fu un colpo di Stato. I diversi Stati crollarono e venne eletto un unico Re, Qin Shi Huang Di.

ascesa e governo

Nel 221 a.C., essendo a capo di quasi tutto il territorio cinese, desideroso di distinguersi dai suoi predecessori decise di forgiare per se stesso il titolo di Huangdi (augusto sovrano).
Dopo aver unificato l’impero decise di dedicarsi insieme al suo ministro fidato Li Si all’amministrazione e al rafforzamento della sua posizione da Imperatore. In campo militare, invece, condusse diverse campagne contro le popolazioni nomadi che portarono l’imperatore a collegare le varie mura erette durante il periodo degli Stati Combattenti. Si arrivò così alla creazione del primo pezzo della Grande Muraglia Cinese.

l’ossessione dell’immortalità

Ritratto del primo imperatore cinese cavallo
L’imperatore cinese Qin Shi Huang a cavallo

Nell’ultimo periodo della sua vita l’Imperatore fu ossessionato dal desiderio di ottenere l’immortalità. Era tanto ossessionato da questo desiderio che fece costruire un enorme mausoleo in suo onore a Xi’An, ricordato anche per l’esercito di Terracotta che si trova in una delle tre fosse finora scoperte.
Una leggenda narra che la causa della sua morte è dovuta proprio a questa ossessione. Si crede che i suoi dottori avessero trovato un elisir miracoloso che lo avrebbe dovuto portare al raggiungimento dell’Immortalità. Sempre secondo la leggenda vi era dentro del mercurio che, al contrario, lo fece morire avvelenato.

La fama e gloria del primo imperatore cinese Qin Shi Huang è paragonabile a quella di Re Sejong il Grande per la Corea del Sud o dell’imperatore Meiji per il Giappone (figura molto più recente).

Post Correlati

Leave a comment